Alfa Romeo trionfa nella Sydney-Hobart

Alfa Romeo sydney hobart
Il super­maxi Alfa Romeo, ti­monato da neozelan­dese Neville Crichton, si è aggiudicato la 65ª edizione della Rolex Sydney- Hobart, clas­sica della vela di 628 miglia marine ( 1160 km) tra l'Australia e la Tasmania. L'imbarcazione ha tagliato il traguardo dopo 2 giorni, 9 ore, 2 minuti e 10 se­condi di navigazione: Alfa Ro­meo, partita sabato scorso dal porto di Sydney, è sempre sta­ta al comando.
Alfa Romeo è uno scafo di 30,48 metri costruito nel 2005 su progetto dell'architetto na­vale Reichel Pugh che ha dise­gnato lo stesso anno Wild Oats Xi, allestito per l'armatore au­straliano Bob Oatley. Wild Oats è la barca detentrice del record della traversata, conseguito proprio nel 2005 con 1 giorno 18 ore, 40 minuti e 10 secondi ma nell'edizione di quest'anno ha dovuto lasciare il passo alla 'sorellà tagliando il traguardo con due ore di ritardo.
La Sydney-Hobart è una del­le più affascinanti classiche della vela d'altura che mette a dura prova le capacità degli equipaggi soprattutto nello stretto di Bass, il tratto di ma­re compreso tra l'Australia e la Tasmania, caratterizzato soli­tamente da forti venti e onde giganti. Nel corso della regata le barche si spingono fino al 43° parallelo meridionale, laddove soffiano i Quaranta Ruggenti, termine coniato dagli inglesi all'epoca dei grandi velieri che passavano per Capo Horn e che indica la forza dei venti che aumentano gradualmente man mano che si procede ver­so sud.
Erano cento le imbarcazioni iscritte quest'anno all'evento, di cui quattro maxi di 30,48 metri. Felice lo skipper di Alfa Ro­meo dopo aver passato la 'line honour', la linea del traguardo alle 22.02.10, ora locale, di ieri.
Corriere dello Sport Martedì 29 Dicembre 2009


Facebook Twitter

0 commenti

Cerca per atleta

Cerca per mese di pubblicazione


I tuoi commenti su Campioni dello Sport