Valentino Ros­si ha paura della velocità. Da fuori. Quando invece è in sella alla moto, tutto gli sembra più lento e quindi meno impressio­nante. Confessione sor­prendente in tv del pilota più famoso del mondo, ospite ieri sera di Fabio Fazio alla trasmissione su Rai Tre " Che tempo che fa". Un Rossi inedito, che confessa la sua paura per la velocità, del suo rap­porto sui limiti e con il pe­ricolo.
la Velocità -
" È incredi­bile quanto ci si può abi­tuare alla velocità - ha confessato Vale - La pri­ma volta che ho provato una Honda 500 ho pensa­to: "Meglio fare qualco­s'altro...".
Poi non ti fa più effetto. Ma da fuori è di­verso, la velocità mi fa paura. Per questo non va­do mai a vedere le gare. Non puoi andare sempre oltre. Come in un mazzo di carte hai quattro "mat­te" a disposizione in ogni stagione."
le Cadute ­ Ma quando si cade dal­la moto le cose cam­biano:
" Anche quando non ti fai male, il giorno do­po te lo ricordi: hai dolori dappertutto.
Figuriamoci quando ti fai male. Ma il pilota, dopo essere cadu­to, torna ai box e ai mec­canici dice: "Non capi­sco, l'ho fatto come il giro prima" " .
il Paracadute - La cosa più pericolosa mai prova­ta? Il paracadutismo.
" Mi sono buttato una volta so­la, a Barcellona, perché gli amici hanno insistito ­ha detto il pesarese - Una volta lassù volevo pagare il pilota per tornare in­dietro.
È stato bello, ma molto pauroso "
la Ferrari - Verità per verità a Rossi ha fatto molto effetto anche portare una Ferrari da Formula Uno:
" é quasi come guidare un aereo, molto diverso rispetto a una moto ."
Vale e la For­mula 1, due strade che probabilmente non si in­contreranno mai:
" Mi sa­rebbe piaciuto. Ho avuto la mia occasione, non credo che ce ne sarà un'altra "
il Motocross - Ultima­mente, invece, ha fatto motocross con Jovanotti:
" Sono caduto diverse vol­te, c'era la neve. Lui è bravo, veloce, sa portare la moto ."
Prima di rievo­care lo scontro con un ta­volino di vetro (" ci sono inciampato in casa, mi hanno messo 12 punti di sutura "), Vale ha parlato di ben altro ostacolo: il fi­sco.
A Fazio che lo ha de­finito
" il più grande con­tribuente d'Italia ", ha ri­sposto:" Rivedendo le scelte di un anno fa sono molto contento, ma cerco di dimenticare "
, riferen­dosi alla cifra sborsata per sanare le pendenze. le Donne - e poi le don­ne, come quelle ragazze mozzafiato che con l'om­brello riparano i piloti al­la partenza.
" La mia è sempre la stessa da anni ­ha rivelato - é fidanzata con un amico, ora è an­che incinta, quindi non posso distrarmi troppo "
L'esordio - La nuova sta­gione della MotoGp si av­vicina. I test Yamaha in Malaysia sono andati be­ne, quelli in Qatar meno. Nell'Emirato si disputerà la prima gara del Mondia­le e la prima in notturna nella storia del motocicli­smo.
" Ma per me di sera non bisognerebbe correre. Di sera bisogna fare altre cose ."
In Qatar si svolge­rà la prima gara in not­turna nella storia del Mo­tomondiale e la prima della nuova stagione il 12 aprile alle 23 locali.
E sui rischi concreti di una ga­ra in notturna:
" La tem­peratura dell'asfalto è più bassa e quindi è più diffi­cile guidare ".
Corriere dello Sport Domenica 15 Marzo 2009







Facebook Twitter

0 commenti

Cerca per atleta

Cerca per mese di pubblicazione


I tuoi commenti su Campioni dello Sport